giovedì 3 marzo 2016

Recensione: Ricomincio da te di Barbara Graneris

Recensione del romanzo "Ricomincio da te" di Barbara Graneris.

Buon pomeriggio a tutte amiche libraie, scusate la mia lunga assenza. Sono tornata all'attivo e vorrei proporvi la recensione di un romanzo che a me è piaciuto molto. Venite a scoprire di cosa si tratta.


TITOLO: Ricomincio da te

AUTRICE: Barbara Graneris

CASA EDITRICE: Self

GENERE: Romantico




" Luce sta affrontando un periodo difficile della sua vita. E' preda di attacchi di panico e non riesce ad allontanarsi di casa. La vita l'ha messa a dura prova da quando Andrea, suo migliore amico e anima gemella, l'ha lasciata. Non riesce a riprendersi, ma è proprio Andrea che in sogno le dà la forza di provarci, così comincia ad andare dal Dr. Menotti. Ripercorre la sua vita, le sue gioie e i suoi dolori e quando lo psicologo le dice di scrivere una lista dei desideri e di iscriversi al corso di chitarra, lei resta completamente perplessa. Ma non sa che la vita le riserva ancora delle sorprese, e che Diego, il maestro di chitarra, riuscirà a farle riavere il sorriso".

Questa è la trama del romanzo d'esordio della giovanissima scrittrice Barbara Graneris. Nasce a Torino nel 1994 e studia al liceo linguistico. Vive nell'astigiano ed è una grande tifosa di calcio. La passione per la scrittura è nata nell'ultimo anno come mezzo di fuga da una situazione difficile. Con coraggio e determinazione ha deciso di pubblicare da sola, senza il supporto di una casa editrice, il suo primo romanzo che in breve tempo conquista il cuore di molti lettori.
La storia di Luce è emozionante, intensa, in certi momenti pregna di suspence che porta il lettore a correre con la lettura per vedere cosa succede. Luce è un personaggio molto fragile ed insicuro. Si aggrappa con ostinazione al suo amore perduto, non vuole avere a che fare con nessuno perché sente che, avvicinandosi ad un altro ragazzo, tradirebbe il suo amato Andrea. Da un sogno, però, trae la forza per ricominciare a vivere, per riprendere da dove aveva bruscamente interrotto la sua vita, che fino a quel momento aveva messo in pausa. L'arrivo di Diego nella sua vita, fa vacillare il mondo sicuro nel quale Luce si era rifugiata, con speranza ma, nello stesso tempo, tanta paura, vede uno spiraglio luminoso in fondo a quel tunnel di malinconia e ricordi nel quale camminava senza vedere dove stesse andando.
E' una storia molto intensa e coinvolgente, che affronta tematiche serie e complesse come gli attacchi di panico e lo stalking. Non ho solo letto la storia di Luce, l'ho vissuta pagina per pagina. Mi sono emozionata, ho sorriso, pianto, sperato. La scrittura è semplice e scorrevole, non annoia mai e, personalmente, mi ha fatto vivere emozioni molto forti.
Barbara è sicuramente una scrittrice molto promettente, con tutte le carte in regola per diventare una scrittrice di successo. Si percepisce, leggendo, la passione con cui ha scritto questo romanzo. Lei ama profondamente i suoi personaggi e, con le sue parole, riesce a farli amare anche ai suoi lettori.

Come avrete capito questo romanzo mi è piaciuto molto e lo consiglio caldamente a tutte voi lettrici. Inoltre, da pochissimi giorni, Barbara ha pubblicato il suo secondo romanzo, intitolato " E se fosse destino" che non vedo l'ora di leggere e recensire per voi.

Voglio concludere questa recensione con le primissime righe del romanzo di Barbara, le stesse righe che, con emozione, l'autrice stessa ha letto durante la presentazione di " Ricomincio da te".

" Quando ti ritrovi a contemplare un paesaggio, come quello che ho io davanti in questo momento, ti manca il fiato. Attraverso la finestra vedo il mare blu e piatto, sembra una distesa d'olio. Il sole che sta tramontando all'orizzonte e arancione e giallo, mentre il cielo somiglia a un arcobaleno: una serie di colori, caldi e intensi, che si uniscono a formare sfumature mai viste prima. La natura è davvero stupefacente.
Fisso il paesaggio e per la prima volta dopo mesi, mi sento a mio agio. Provo un senso di assoluta pacatezza, in completa sintonia con il resto del mondo. La stanza intorno a me è vuota, ci siamo solo io e il mare. Stare sola con le mie sensazioni e i miei pensieri non mi dispiace, ma quando sento i suoi passi avvicinarsi e fermarsi accanto a me, capisco che lo stavo aspettando".

Fatemi sapere cosa ne pensate!

Valentina.

Nessun commento:

Posta un commento

Il nostro piccolo angolo, cresce grazie ai vostri commenti e alla nostra comune passione per la lettura.
Aiutateci a crescere, diventando un lettore fisso o dividendo i nostri articoli mediante il pulsante G+1.