Ultime Recensione

Ultime Recensione

martedì 31 maggio 2016

Parigi, amore e altri disastri di Marta Severino Recensione

Buongiorno Readers,
oggi voglio parlarvi di Parigi, amore e altri disastri di Marta Severino, uscito il 9 Maggio, ( questa versione è la seconda edizione, la prima uscì nel 2014 )  si tratta di un auto pubblicato, dal tocco frizzante, vivace e un po' folle... Andiamo  a scoprire insieme la storia di Nadia e di Andrea, il suo capo

Titolo: Parigi, amore e altri disastri
Autrice: Marta Severino
Casa editrice: Self
Data pubblicazione: 9 Maggio
Genere: Contemporary Romance


 Nadia ha trent’anni, un lavoro impegnativo ma che le piace, una famiglia che le vuole bene e un problema: è innamorata del suo capo dal primo momento in cui l’ha visto e che ha respirato il suo profumo.

Un giorno, però, decide di dare le dimissioni e allontanarsi da lui, Andrea. Ha già la lettera di licenziamento in mano pronta a essere consegnata quando l’uomo la sorprende invitandola a cena. Nadia accetta e finiscono con il passare la notte insieme. Quando al mattino si risvegliano nello stesso letto, Andrea la illude facendole credere di essere interessato ad avere una relazione con lei e le fa delle promesse che sa di non poter mantenere. Le dà un appuntamento a cui non si presenta e a questo punto Nadia, infuriata e sconvolta, dà davvero le dimissioni e lascia Torino per fuggire a Parigi dagli zii, dove è decisa a ricominciare una nuova vita lontana dal passato che l’ha ferita e, soprattutto, lontana da Andrea.

Per uno strano scherzo del destino però i due si incontreranno proprio a Parigi.
Andrea, nel rivedere Nadia, capisce di aver sbagliato ad abbandonarla in quel modo e farà di tutto per riconquistarne la fiducia ma soprattutto il cuore, anche se non sarà un’impresa facile: Nadia è paranoica, a volte folle, cinica, sarcastica e con un cervello che proprio non vuole saperne di spegnersi un secondo. Tuttavia, Nadia ha ancora il cuore a pezzi e superare la diffidenza nei confronti di Andrea sarà tutt’altro che facile!

Una storia romantica, frizzante e un po' folle ambientata nella splendida Parigi... lasciatevi travolgere da Nadia e i suoi disastri sentimentali!

N.B. Questa è una nuova versione in self publishing del romanzo già pubblicato con Editore nel Novembre 2014.
 Recensione



Mi chiamo Nadia, avete un po’ di tempo per ascoltare la mia storia? Sì? Molto bene! Mettetevi comodi allora, si comincia…

Nadia, ha ventinove anni + uno, come ama dire lei, un lavoro impegnativo ma tuttavia le piace, una famiglia che le vuole bene ma in tutto questo c'è una piccolissima pecca: Nadia è innamorata del suo capo, dalla prima volta che l' ha visto, ovvero da quattr' anni e otto mesi, e ha sentito il suo profumo.
Stanca di questa situazione, Nadia decide di licenziarsi e di allontanarsi da Andrea, il suo capo.



Lo guardo, lo osservo, respiro il suo profumo. Lo voglio. Ma non posso averlo.


La nostra Bridget Jones tutta italiana, con la lettera di licenziamento in mano pronta per essere consegnata, viene però sorpresa quando Andrea stravolge i suoi piani: l' invita per una cena e felicissima Nadia accetta,  ma quel semplice invito si trasforma in una notte di passione, dove i nostri protagonisti finiscono a letto insieme... La mattina dopo, quando  Nadia si sveglia, Andrea " scappa ", per i sentimenti che inizia a provare per la sua assistente. La paura lo porta a lasciarla, con un anonimo mazzo di margherite, dove le ricorda che lui è fatto cosi e non potrà cambiare.


Grazie per la serata. Sai come sono fatto… A."


 La nostra protagonista, questa volta delusa e infuriata, presenta sul serio la famosa lettera di licenziamento, lascia la sua città Torino, per trasferirsi a Parigi, dai suoi zii, dove cerca di sanare le ferite del suo cuore ormai spezzato...
Passano sei mesi, da quando Nadia vive a Parigi, e proprio durante un pomeriggio anonimo, il destino ci mette di nuovo lo zampino, Andrea e Nadia si rincontrano proprio nella citta dell' amore per eccellenza, Parigi.
Nadia e Andrea, si ritrovano uno di fronte all' altro.
Nadia capisce che quei sei mesi di lontananza da lui, non sono valsi a nulla, quello che prova per lui e nel suo cuore, e nessun altro ragazzo ha saputo prendere il suo posto.
Andrea capisce, che ha sbagliato a lasciarla in quel modo e farà di tutto per riconquistarla ma la situazione non sarà semplice, al contrario... Nonostante quello che prova per Andrea, Nadia ha ancora il cuore spezzato... E fra fidanzate di turno e amori non corrisposti... Riuscirà, la nostra Bridget Jonas, a perdonare Andrea? Riusciranno a mettersi insieme?
Nadia è un personaggio fantastico, può essere definito la versione italiana di Bridget Jonas, innamorata del suo capo da sempre, mi sono molto ritrovata in questo personaggio molto divertente e frizzante.
Andrea è un personaggio un po' particolare, è stato antipatia a prima lettura ma pagina dopo pagina mi ha saputo conquistare, insieme al suo profumo allucinogeno.
I personaggi secondari, sono ben caratterizzati e di spessore, dalla zia alla cugina che sanno leggere nell' animo della nostra protagonista.
Lo stile di Marta Severino è fresco, divertente e ben curato.
  Premetto che sono gusti personali, veniamo all' unica pecca: l' alternazione dei capitoli fra la prima e la terza persona, questa cosa mi ha fatto storcere un po' il naso, non amo questo modo di scrivere, senza alcun motivo, ribadisco sono gusti personali...
Insomma, Parigi, amore e altri disastri è stata una lettura molto piacevole e divertente, che mi ha regalato ore liete e divertenti.
La consiglio a chi ha sogna il grande amore.
Ultima cosa, tengo a precisare che questa versione di Parigi, amore e altri  disastri, che la sottoscritta ha letto è una seconda edizione, la prima è stata pubblicata nel 2014, con questo avvertimento non mi resta che augurarvi una buona lettura.

Lo leggerete? L' avete letto?


A presto,
Ella

Raccomandato




4 commenti:

  1. AhAh, dopo aver letto la recensione, credo che l' ho comprerò, senza alcun dubbio...
    Saretta...
    P.s: complimenti per la recensione

    RispondiElimina
  2. Ho letto la prima edizione e voglio leggere anche la nuovo *.*

    Ti ho taggata per il nuovo Liebster Award :)
    Spero non ti dispiaccia, trovi il regolamento e il tag a questo link:
    http://ladyeiry.blogspot.it/2016/05/liebster-award-2016-discover-new-blogs.html

    RispondiElimina
  3. L'ho comprato proprio adesso, spero di leggerlo questa sera...
    Maria

    RispondiElimina
  4. non lo conoscevo!!!!!!!!!!! grazie per la news!

    RispondiElimina

Il nostro piccolo angolo, cresce grazie ai vostri commenti e alla nostra comune passione per la lettura.
Aiutateci a crescere, diventando un lettore fisso o dividendo i nostri articoli mediante il pulsante G+1.