lunedì 30 maggio 2016

Un meraviglioso amore impossibile, Serie cattive abitudini, Staci Hart, Recensione

Buongiorno lettori,
questo fine settimana mi sono dedicata alla lettura del primo romanzo della Serie cattive abitudini, il cui titolo è Un meraviglioso amore impossibile, scritto da Staci Hart, edito in Italia per Newton Compton Editori.
Serie cattive abitudini
Titolo: Un meraviglioso amore impossibile
Chaser
Last Call
Autrice: Staci Hart
Case editrice: Newton Compton
Data di uscita: 20 maggio 2016
Genere: New Adult



L'amore per Lily Thomas nella sua lista per gli obiettivi da raggiungere nella vita è tra una gara di chi mangia di più e l'esplosione subacquea di una grotta. Lei ha trascorso gli ultimi sei anni tra una piroetta e un pile; per cercare di salire nella fila nel balletto di New York, avendo sempre un occhio sull'obiettivo finale e lasciando l'amore nelle retrovie. Ma ora che Blane Baker, la sua più grande cotta, è finalmente single, lei getterà le sue regole fuori dalla finestra senza pensarci due volte.
La realtà con Blane, pero, non è proprio come se l'era immaginata Lily, è la verità la spingerà tra le braccia dell'uomo che non ha mai pensato di volere.
West Williams è amico di Lily dal giorno in cui lei si è trasferita nel suo palazzo, da quando lui l'ha salvata da una caduta mortale dalla scalinata. La loro amicizia è sempre stata facile e i confini sono sempre stati definiti, perché nessuno dei due era disposto a sacrificare il loro rapporto: cosi hanno trascorso gli anni come amici, senza trasformarsi in qualcosa di più.
Questa era la loro normalità, finché la loro amicizia non si è trasformata e questo cambierà tutto.

                                                   Lasciate ogni speranza voi ch'entrate ( Dante Alighieri)

Recensione


Lily è una giovane ballerina, che dopo tanti sacrifici sta finalmente per riuscire a realizzare il suo più grande sogno, avere il ruolo di prima ballerina insieme a Blane Baker.
Lily è una ragazza che vive nella caotica città di New York, ha un gruppo di amici sinceri e leali che ti rimangono al tuo fianco, anche nei momenti più duri della vita. La protagonista femminile del romanzo, è sempre stata dedita alla danza, senza mai lasciare che niente e nessun altro si intromettesse tra lei e il suo obiettivo, ma le cose cambiano profondamente quando, scopre che la sua cotta storica Blane Baker è tornato single, quindi perché non privarci, si chiede,
I due ballerini iniziano una relazione ( se cosi si può definire), che si trascina per metà libro, senza suscitare grandi emozioni, 
Posso dire tranquillamente, che Blane Baker è un narcisista viscido, leggendo il libro poi mi direte se ho ragione o torto.

" E quella sera? Quella sera sarei andata all'Opera con il mio migliore amico. Quel solo pensiero mi aiutò a scrollarmi di dosso la melma di quella giornata".
West Williams, è il protagonista maschile del romanzo, è l'assistente di un professore al college, è un uomo che sa cosa vuole, ma che in vita sua non si è mai innamorato. E' uno dei migliori amici di Lily, tra i due esiste un rapporto di amicizia consolidato e sincero, che riesce a superare tutte le bufere.
West ha visto sempre in Lily solo un'amica, poi ad un tratto ha un" lampo di genio" (proprio cosi) è si scopre innamorato e geloso, di colei che fino a pochi minuti prima era solo la sua migliore amica.
Come per West, anche per Lily c'è un "lampo di genio" è si scopre innamorato del suo migliore amico...
Ogni curva del suo viso mi dicesse quanto soffrisse, "Non avrei dovuto dirtelo in quel modo, ma è la verità. No ti chiederò scusa per amarti"...
I personaggi del romanzo sono costruiti anche abbastanza bene, con molte sfaccettature. Anche lo stile della scrittrice è abbastanza accettabile. Ma, la trama è una delusione  su tutta la linea.
Prima di esprimere il mio parere, ci tengo a sottolineare che è solo una mia opinione personale, a me il romanzo per alcuni versi è piaciuto per altri non riuscivo proprio a leggerlo. La cosa che più mi è piaciuto in questo romanzo è stato il rapporto tra i due protagonisti personali, invece, dall'altro lato non riesco a comprendere come è possibile far sviluppare la storia di un amore nell' ultima parte del romanzo, poi non posso dimenticarmi i colpi di genio che hanno avuto Lily e West. Forse sono io, che non ho capito la dinamica della trama !
E' dire che mi sono accostata a questo libro senza alcun pregiudizio, dopo aver letto le opinioni positive, ma alla fine del libro non mi è rimasto assolutamente nulla.
Se avete letto il libro, e non siete d'accordo con il mio pensiero, fatemelo sapere...
Darò, una seconda possibilità all' autrice con il prossimo libro che verrà pubblicato in Italia, ma non prometto nulla...
E voi l' avete letto? Lo leggerete? Fatemelo sapere
 


A presto
Mary

 Prudente

12 commenti:

  1. Ho questo libro in libreria che mi attende. Ho sempre paura di avventurarmi sui titoli della Newton così zuccherosi e la tua recensione mi mette ancora più pura xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao The Ink,
      la trama di fondo è bella, ma secondo il mio avviso, non è stata sviluppata nei modi giusti, poi rimane sempre una mia opinione.

      Elimina
  2. Ecco l' intenzione c'era di leggerlo, ma appena ho letto la tua opinione ho cambiato idea e sinceramente passo... Ora capisco quel titolo cosi mieloso...
    Saretta che questa volta decide di non leggere un libro...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Saretta,
      se avessi saputo come era scritto, anche io sarei passata a leggere altro.

      Elimina
  3. Pensare che la trama mi ispirava un sacco... Che peccato...
    Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria,
      la trama ha ispirato anche me, ma il contenuto non è altezza della storia di fondo.

      Elimina
  4. Non avevo letto belle opinioni infatti, sono sempre diffidente quando si tratta di colpi di genio improvvisi su altrettati amori improvvisi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao NotLoved,
      anche io avevo letto delle opinioni non proprio positive, mi sono detta perché non provare a leggere, la trama mi ispirava molto. Questo è uno dei pochi libri che non riesco a capire!

      Elimina
  5. Da come hai descritto questo libro non c'è trippa per gatti... L' ho letto e poteva essere un buon libro se la scrittrice non usava quei " colpi di geni" inutili...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,
      sono d'accordo con te su tutta la linea, forse nei prossimi libri mi farà ricredere... ma avrei molti dubbi in proposito.

      Elimina
  6. Ciao Mary dalle tue parole mi sa proprio di un libro disordinato e disorganizzato credo che lascerò spazio ad altre letture, almeno per il momento di certo non lo prenderò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ely,
      mi permetto di darti un consiglio non richiesto, passa ad altre letture, non spenderci tempo e denaro su questo titolo.

      Elimina

Il nostro piccolo angolo, cresce grazie ai vostri commenti e alla nostra comune passione per la lettura.
Aiutateci a crescere, diventando un lettore fisso o dividendo i nostri articoli mediante il pulsante G+1.