lunedì 14 novembre 2016

Keltor, The Guardian Archives, Jennifer Sage, Recensione

Buongiorno bookseller erranti,
questa mattina inizia la Settimana del Fantasy, con il primo romanzo il cui titolo è Keltor, di Jennifer Sage edito  per la  Dunwich Edizioni.
The Guardian Archives
Keltor
Ratha - La magia interiore
Dante
Autrice: Jennifer Sage
Casa editrice: Dunwich Edizioni
Genere: paranormal romance
Data di uscita: 15 giugno2014




Keltor è un Guardiano della Luce, anche se vive prevalente­mente nell’Ombra, tormentato dal suo passato. Il suo mondo, quello dei Guardiani, è una realtà oscura che coesi­ste con la nostra. Dietro il caldo velo delle nostre vite, una guerra si combatte tra i demoni e i Guardiani che proteggo­no l’umanità al meglio delle loro possibilità, credendo ancora in noi come razza.
C’è una persona, però, un Custode, che ha in sé il potere di aiutare una o l’altra fazione in guerra. Con l’abilità di dan­neggiare la Luce o l’Oscurità e senza alcuna consapevolezza di come dovrebbe farlo, Liz è quasi una pedina senza spe­ranza. Una pedina che sta per trovarsi priva della capacità di opporsi alla forza più grande che abbia mai incontrato.
Un Guardiano che ha perso il cuore secoli fa. Una donna che non ha mai conosciuto veramente il proprio. Le leggi vietano che possano trovare rifugio uno nell’altra. E leggi ben diverse che impediscono loro di separarsi.
Una decisione deve essere presa, una che potrebbe riportare indietro dai sette inferni il più crudele dei demoni. I Guar­diani sono tra noi… e questo in particolare è il frutto proibi­to.



Keltor è il titolo del romanzo, ma, anche il nome del protagonista. E' un immortale, Guardiano della Luce, passa l'eternità a difendere il genere umano dalle Ombre, ha fatto di questa missione il suo unico scopo nella vita.
E' un essere che ha nel cuore e nell'anima un grande vuoto, che è accaduto quando viveva una vita da umano,  la sua famiglia fu sterminata.
E' l'incontro con la Dea, che fa di lui un uomo morente in un essere immortale.

Mia. «Keltor, togliti subito quello sguardo sanguinario», disse il fratello maggiore rivolgendogli un’occhiata di sfida. L’altro si scosse e si scusò. «Esercita un forte effetto su di me. Il suo potere è impressionante.» Dante annuì. «È vero, Kelt, ma sembra che io sia meno influenzabile di te. È stata una saggia scelta allontanare gli altri finché non le troviamo una Priatch. Comunque restare con lei è d’obbligo dopo quello che è successo oggi. Come ha potuto sopravvivere senza di noi?»

Elisabeth, detta Liz, è una scrittrice, che ha avuto un passato doloroso, una madre schizofrenica che la ritiene il male che cammina nel mondo è un padre che non ha mai conosciuto.
Nonostante il passato, è una donna che riesce ancora a sorridere e sognare.

Liz respirò profondamente, tenendo salda la sua mente e cercando di scacciare i ricordi della giornata. Anzi, tornò con il pensiero al sogno che aveva avuto la notte precedente e capì perché Keltor le sembrava così familiare. No. Un attimo. Le sue guance arrossirono. Come aveva potuto sognarlo prima ancora di conoscerlo? Era un eroe uscito da un romanzo d’amore e… Oh

Keltor è un unione tra una storia d' amore e la salvezza di un' anima pura, che può travolgere il destino dell'umanità e cambiarne le sorti per sempre.
I personaggi sono di spessore e costruiti in modo magistrale, racconta luci e ombre di ogni singolo protagonista, che sia in primo o secondo piano.
Lo stile dell'autrice è lineare, scorrevole e semplice, permette a chi lo legge una lettura scorrevole.
La trama è originale e innovativa.

«Lizbet, lasciati andare», le ringhiò all’orecchio.
E quella voce profonda e sexy era esattamente ciò che la portò oltre il limite.
Si tenne a lui e urlò prima di mordergli il petto e lasciarsi andare. L’orgasmo durò per un minuto o poco più e lui non tolse la mano fino a che non si estinse anche l’ultima onda di piacere.
«Vorrei assaggiarti e trovare il paradiso con te, Lizbet.»


Keltor è un paranormal romance, che narra le gesta di essere immortali che incrociano le loro vite con il genere umano.
La cosa che mi è piaciuta di più in questo romanzo sono state le atmosfere, ricche di particolari e di descrizioni, le puoi immaginare tranquillamente nella tua mente.
E' un romanzo che rapisce sin dalle prime pagine, perché ti ritrovo sospeso tra il mondo reale che conosci e un mondo di fantasia che non vedi l'ora di scoprire.

La fissò a lungo e intensamente e avvertì la sua stanchezza, ma allo stesso tempo anche la sua determinazione. No, non si sarebbe addormentata.
«Va bene, Lizbet. Alzati.» La tirò su e la strinse al petto muscoloso.
«Se ti faranno anche solo un graffio stasera ti teletrasporterò in un luogo sicuro e poi tornerò indietro. Mi hai capito?»
«Il posto più sicuro per me è accanto a te. Ti starò vicino, lo prometto.»
Liz sentì il calore del suo respiro nell’incavo del collo vicino alla spalla. Poteva percepire la sua ansia e gli passò le dita tra i capelli.
«Lo prometto, Keltor.»

A mio parere Keltor è una lettura che può accontentare tutti coloro che amano una bella storia d'amore con un po' di azione e di conflitti...insomma in questo romanzo c'è un mix perfetto di amore, passione, romanticismo, avventura, azione e perdono.

A presto,
Mary!


Apprendista libraia

1 commento:

  1. Ciao! Non amo molto i romanzi d'avventura, ma amo molto le storie d'amore :) dunque, ci penserò :)

    RispondiElimina

Il nostro piccolo angolo, cresce grazie ai vostri commenti e alla nostra comune passione per la lettura.
Aiutateci a crescere, diventando un lettore fisso o dividendo i nostri articoli mediante il pulsante G+1.