Ultime Recensione

Ultime Recensione

giovedì 17 novembre 2016

La lettrice di Traci Chee Recensione

Hello Booksellers,
oggi vi invito a leggere La lettrice, The Reader (Sea of Ink and Gold) di Traci Chee, uscito il 10 Novembre per Newton che colgo l' occasione per ringraziarla per la copia cartacea.


Titolo: La lettrice
Autrice: Traci Chee
Casa editrice: Newton Compton
Data pubblicazione: 10 Novembre
Genere: Fantasy / Dispotico


In un mondo parallelo dove leggere sarà illegale l’unica arma è un libro



Una terra dove i libri sono banditi

Una ragazza che non smette di lottare

Sefia sa cosa significa dover sopravvivere. Dopo che il padre è stato brutalmente ucciso, è fuggita con la misteriosa zia Nin, che le ha insegnato a cacciare, seguire le impronte e rubare. Ma quando Nin viene rapita, Sefia rimane completamente sola. L’unico indizio che può aiutarla a ritrovare Nin è uno strano oggetto rettangolare che il padre ha gelosamente custodito fino al giorno della sua morte. Un manufatto mai visto prima, di cui nessuno le aveva mai parlato, perché nel mondo in cui è nata e cresciuta la lettura è un’attività proibita. Con l’aiuto di questo libro e di un ragazzo che nasconde oscuri segreti, Sefia cercherà di salvare la zia Nin e scoprire che cosa sia realmente accaduto il giorno in cui suo padre è stato ucciso. Con un meraviglioso alternarsi di storie di pirati, duelli di cappa e spada e assassini spietati, La lettrice è un’avventura raccontata in modo magistrale da uno straordinario nuovo talento.



Un nuovo straordinario talento bestseller del New York Times


Questo è un libro.
Tu sei un lettore.
Guarda meglio.
Qui c'è magia.


A Keranna - dov'è ambientata la storia - gli abitanti sono come noi: respirano, parlano e amavano  ma si differenziano da noi per un aspetto cruciale: non sapevano leggere e allora ve lo immaginate un mondo dove non esistono libri e la lettura sono illegali e le storie si tramandano oralmente diventando leggende o miti ? Sarebbe un mondo brutto e irreale!
Sefia ha quasi  sedici anni, da sei anni fugge insieme a zia Nin, il Fabbro, la ladra più famosa delle Cinque Isole, colei che le ha insegnato tutto ciò che conosce: a cacciare, a rubare, ma mentre Sefia, si allontana da Nin, quest' ultima viene rapita e l' unico oggetto che la può aiutare è un oggetto misterioso, quadrato, un oggetto che non ha un nome, eppure quell' oggetto è l' unico ricordo del padre, Sefia si mette sulle tracce dei rapinatori, per cercare di salvare Nin, l' unica persona rimasta in vita e che si è occupata di lei da quando i suoi genitori sono morti, eppure Sefia rimane da sola con quell' oggetto misterioso e allora lo inizia a sfogliare pagina dopo pagina, a tracciare segni su segni a cercare di comprendere tutti quei simboli - che lei non conosce e cerca di riprodurre nei minimi dettagli - e a mettere insieme quei suoni , a sfogliare con avidità, quelle pagine piene di inchiostro e magia, fino a comprendere cosa sia quell' oggetto : Questo è un libro, eppure Sefia non è da sola in questo viaggio - per salvare sua Zia Nin e a capire il vero motivo della morte dei suoi genitori -, insieme a lei si unisce un ragazzo incapace di parlare, pieno di segni, di cicatrici e una storia crudele alle spalle,  il suo nome è Arciere, nome datogli da Sefia stessa, il suo nuovo compagno d' avventura e di viaggio ... Ma cosa riserva per  loro questo viaggio pieno di magia e di storie meravigliose raccontataci dal libro stesso?  Quale sarà la destinazione di questo magico viaggio? Sefia riuscirà a comprendere il reale valore di quell' oggetto misterioso ma in grado di raccontare delle storie?


C'era una volta, e un giorno ci sarà di nuovo.
Così inizia ogni storia.

Quando ho iniziato a leggere La lettrice sono rimasta rapita, fin dal principio, da questo libro e da questa storia, sviluppata in un modo magistrale, abile e con intrigo, poiché già dal principio non sai dove ti può portare una storia o un libro  lasciatemelo dire e ogni libro vi può portare dove volete e questione di fantasia, di immaginazione - aspetti che a questo libro non mancano, sicuramente -.

"Le storie sono come le persone. Migliorano con il tempo.
Ma non tutte le le storie vengono ricordate,
e non tutti riescono a diventare vecchi." 

Fin dall' inizio, sono rimasta colpita dallo stile perfetto, mai scontato o banale e ben descrittivo  di quest' autrice e nel giro di poche pagine ti ritrovi catapultata in questo mondo - dove la lettura e i libri sono illegali - e proprio come Sefia, leggerai il libro con avidità per scoprire cosa accadrà ai due personaggi e che cosa riserverà l' autrice a questi personaggi. I personaggi sono di spessore, da una parte vi è Arciere, con un passato avvolto nelle ombre, pieno di cicatrici e di segni, ma in grado di apprendere ogni cosa con velocità, rapidità.
Sefia, è l' eroina del libro colei che non si abbatte mai, nemmeno nei momenti difficili.



"Se qualsiasi cosa poteva essere un libro, le cose da imparare erano infinite. Bastava sapere dove cercare. Le pietre di un fiume, lisce e sparpagliate sul fondale coperto dal muschio. I solchi sulla sabbia. Le linee incise su un tronco caduto, coperte da ramoscelli e foglie secche: Questo è un libro."


Ho fatto le ore piccole per terminarlo,  divoravo con avidità ogni singola pagina - proprio come Sefia -, ogni singola storia scritta in quell' oggetto misterioso, e poi quando sono arrivata alla fine con un senso di vuoto, poiché volevo ancora delle pagine da leggere. ma purtroppo, si tratta di una trilogia di cui i due romanzi successivi sono in fase di scrittura , almeno spero!


La lettrice è un libro che incanta con poche pagine, che attira l' attenzione del lettore fin dall' inizio, insomma immergetevi in questo libro meraviglioso, in grado di rapire il lettore fino dalle prime pagine e lasciatevi conquistare dalla storia di Sefia e Arciere  e scoprirete che un libro è in grado di far tutto: di cambiarvi la vita, di fuggire dalla realtà e  - perché no? - di trovare  un porto sicuro, dove gettare la vostra ancora nei momenti più difficili.


  Vice- Libraia


E voi l' avete letto?
Lo leggerete ?
Fatemelo sapere!


A presto,
Ella



P.s:


Ma i libri sono oggetti curiosi. Sono capaci di intrappolarti, trasportarti e persino di trasformarti se sei fortunato. Ma in fin dei conti, i libri – anche quelli magici – sono solo oggetti fatti di pagine, colla e fili. Era quella la verità fondamentale che i lettori dimenticavano: un libro, in realtà, era molto vulnerabile.
Al fuoco.
All’umidità.
Allo scorrere del tempo.
E al furto.

2 commenti:

  1. Non vedo l'ora di leggere questo libro! Mi intriga da morire!

    RispondiElimina
  2. Bellissima recensione, sto aspettando che esca il seguito per tuffarmici dentro! ^^

    RispondiElimina

Il nostro piccolo angolo, cresce grazie ai vostri commenti e alla nostra comune passione per la lettura.
Aiutateci a crescere, diventando un lettore fisso o dividendo i nostri articoli mediante il pulsante G+1.