Ultime Recensione

Ultime Recensione

giovedì 26 gennaio 2017

Io non sono ipocondriaca di Giusella De Maria Recensione

Hello Booksellers erranti,
come procedono le vostre letture? Questa volta vi lascio la recensione di Io non sono ipocondriaca, un libro che all' inizio non mi convinceva molto ma più andavo avanti è più mi piaceva...


Io non sono ipocondriaca
Giusella De Maria


Editore:  Mondadori
Prezzo: Rigido 12,75€ E-book 4,99 €
Genere: Contemperar Romance
Data di pubblicazione: 25 Marzo 2014

Trama: Nina vive a Sorrento, e trascorre gran parte della sua giornata nel suo "regno delle delizie", la casa immersa in un aranceto dove ha avviato un'attività di catering capace di soddisfare ogni esigenza: vegetariani, vegani, celiaci, allergici di ogni sorta possono trovare il piatto adatto per loro nei menu di Nina! Nina è allegra, bella, intraprendente. Ma ha un limite che le impedisce di condurre una vita regolare: è un'ipocondriaca acuta. E della peggior specie: non ammette il suo disturbo psicofisico nemmeno quando si ritrova su un letto del pronto soccorso per un presunto attacco di qualche male, cosa che le accade un giorno sì e uno no. Non c'è malattia o disturbo di cui legga o senta parlare e da cui non si senta irrimediabilmente e fatalmente affetta. Il suo shopping ideale è... in farmacia, dove si aggira con beatitudine tra gli scaffali colmi di rimedi tradizionali, omeopatici, erboristici. Nina è la vittima ideale del marketing farmaceutico! Solo Marcus, brillante chirurgo giunto in città per un convegno, riesce a cambiare il decorso di questa grave malattia immaginaria: incontrandolo nel pieno di un attacco di ipocondria, Nina lo detesterà dal primo istante... talmente tanto da rischiare di innamorarsene. La cura al malessere immaginario di Nina arriverà così per la via più sorprendente



Recensione
Nina, ventinovenne, vive a Sorrento, e si divide fra " la casa delle delizie " ovvero la sua casa immersa in un frutteto di arance, la sua attività di catering... Nina è brava nel suo lavoro, bella e intraprendente... ma c'è un ma - un grandissimo ma - Nina è ipocondriaca, ma non del tipo leggero, no, assolutamente no Nina è ipocondriaca ai massimi livelli -  porta sempre con sé dei farmaci per qualunque evenienza e Nina non accetta questa condizione nemmeno quando si trova distesa su un lettino, quando nel cuore della notte per un presunto attacco di cuore corre, in pigiama, al pronto soccorso - eh già perché Nina vive vicino all' ospedale -  e non le importa se gli infermieri o i dottori non la prendono sul serio, perché lei per ogni sintomo ha una diagnosi... Fin quando non incontra Marcus, un chirurgo bolognese giunto a Sorrento per un convegno, che pian piano entrerà nella sua vita fino a liberarla da quella " malattia "... Basta, qui mi fermo altrimenti vi spulcio tutto e poi non leggerete Io non sono ipocondriaca...



                                          L’importante è non lasciarsi prendere dal panico, tutto ha un perché e una procedura di risoluzione. Occorre solo individuarla con tempestività e lucidità

Ho iniziato Io non sono ipocondriaca qualche sera e all' inizio non mi convinceva molto ma andando avanti con la lettura sono rimasta piacevolmente colpita.  
La storia di Io non sono ipocondriaca ci viene narrata attraverso Nina e proprio attraverso lei conosciamo tutte le sue preoccupazioni, le sue " auto - diagnosi ", e di come ami fare shopping alla farmacia - eh già Nina ama far " shopping farmaceutico" >.< -, e nella sua borsa non trovate cellulare, chiavi o quant' altro, troverete il kit mai senza ( inventato da lei )  ovvero un kit di medicine composto da farmaci per ogni evenienza, passando per la siringa salvavita  ( si chiama cosi ?), ma tutto questo ha una ragione ben precisa, Nina da piccola ha perso i suoi genitori e da quel momento che soffre di " ipocondria ".


Il personaggio di Nina, all' inizio del libro, ci viene presentata come una sorta di Bolt, l' atleta giamaicano specializzato in velocità, che per ogni problema, causa o semplice preoccupazione corre all' ospedale ma nel corso del libro il suo personaggio inizia ad evolversi, fino a " sconfiggere " l' ipocondria e tutto questo grazie a Marcus, un personaggio che ho apprezzato molto. I personaggi sono ben descrittivi  anche i secondari tra questi mi ha colpita il personaggio di Nino, vicino di casa di Nina che l' asseconda nello shopping farmaceutico, un personaggio un po' sopra le righe ( chi ti porta a fare " shopping farmaceutico "?) , che ho adorato molto.



“Io non sono ipocondriaca. Cerco solo di non stramazzare al suolo quando avrei gli strumenti per evitarlo. In fondo, bastano poche semplici regolette per star bene in salute: prevenzione, igiene, conoscenze mediche di base, 118 alla mano.”



Io non sono ipocondriaca è una lettura molto frizzante, tratta il tema dell' ipocondria con delicatezza e semplicità e con un pizzico di ironia. 
Io non sono ipocondriaca vi ruberà dei sorrisi, delle risate ma anche dei sorrisi amari ma comunque, vale la pena di leggerlo, senza alcun dubbio.
Lo stile della De Maria è semplice, ben descrittivo e fluido, io non sono ipocondria  si lascia leggere in poche ore lascia un sorriso sulle labbra quando termini la lettura.
In conclusione, io non sono ipocondriaca l' ho trovata una lettura molto piacevole e molto scorrevole, mi aspettavo qualcosina in più ma tutto sommato non delude come lettura e  lasciatevi trascinare dalla follia di Nina, dalla sua ipocondria.




Innamorarsi è sempre una faccenda complicata. Non sai mai se tutto quell’amore e dedizione verso la tua nuova storia risulteranno un buon investimento emotivo e umano o un terribile spreco di tempo. E quando comprendi che non c’è rimedio al distacco, è già tardi, il tuo cuore è già imbandito a lutto e ciò che rifulgeva di gioia e ridenti pensieri di un futuro insieme è ormai un deserto.
E voi lettori l'avete letto?
Lo leggerete?

A presto,
Ella


4 commenti:

  1. Aspettavo questa recensione! Sono contenta che ti sia piaciuto, sembra proprio un romanzo adatto a me, ironico e frizzante. Metto in WL! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ophelie =), grazie per il commento =), io non sono ipocondriaca è davvero ironico e frizzante =)!

      Elimina
  2. Ciao! Questo è il libro giusto per me che sono ipocondriaca, anche se non al livello della protagonista xD Sarà sicuramente divertente, lo leggerò di certo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria, grazie per il commento =), è davvero una lettura molto divertente =)!

      Elimina

Il nostro piccolo angolo, cresce grazie ai vostri commenti e alla nostra comune passione per la lettura.
Aiutateci a crescere, diventando un lettore fisso o dividendo i nostri articoli mediante il pulsante G+1.