giovedì 9 febbraio 2017

Madame Claudel è in un mare di guai di Aurélie Valognes Recensione in Anteprima

Buongiorno Booksellers, come procedono le letture? Oggi voglio proporvi la recensione di un libro brioso, ricco di spunti di riflessioni: la vita ci permette di riparare ai nostri errori e ti regala una seconda chance, il libro in questione è Madame Claudel è in un mare di guai di Aurélie Valognes,
in uscita proprio oggi grazie alla Newton Compton.





Madame Claudel e' in un mare di guai
Aurélie Valognes


Editore: Newton Compton
Prezzo: Rigido 9,-90 € Ebook 4,99€
Genere: Narrativa
Data di pubblicazione: 9 Febbraio 2017

Trama: Ferdinand Brun vive a Parigi, al numero 8 di Rue Bonaparte, ha ottantatré anni e non gli piacciono le persone. Sfortunato dalla nascita – ha perso la mamma e la nonna quando era ancora piccolo –, è cresciuto nel risentimento, diventando introverso e taciturno. Purtroppo con il passare degli anni è addirittura peggiorato e così la moglie lo ha mollato di punto in bianco scappando con il postino, mentre la figlia e il nipotino sono andati a vivere dall’altra parte dell’oceano. Rimasto solo con la cagnolina Daisy, unico essere vivente degno del suo affetto, Monsieur Brun ha deciso di disertare il genere umano e di ridurre al minimo i suoi contatti con gli altri, compresi quelli con la portinaia, la detestata Madame Suarez. Un infausto giorno, la cagnolina Daisy muore e la settimana dopo Monsieur Brun rimane vittima di un incidente. Tutto è contro di lui, e quando la figlia lo mette di fronte all’ipotesi dell’ospizio, non gli resta che accettare l’aiuto di Madame Claudel, un’arzilla signora di novantatré anni, che abita al suo piano. Ma sarà l’arrivo della piccola Juliette, figlia dei nuovi condomini, l’unico evento in grado di scalfire il muro di diffidenza e scontrosità che il vecchio ha costruito intorno a sé.



Recensione

Monsieur Brun, ha ottantatré anni, è divorziato, vive al numero 8 di Rue Bonaparte, insieme alla sua cagnolina Daisy, burbero, scontroso, irascibile e poco incline a far amicizia.
Monsieur Brun, è sfortunato con il genere femminile, nato di Venerdì 13, ha perso la madre, in tenera età, la nonna, la moglie è fuggita con il postino e se tutto questo non bastasse i suoi vicini di casa ma soprattutto la portiera, Madame Suarez, non lo comprendono.
Daisy, la cagnolina di Monsieur Brun, l' unico essere vivente degno dell' effetto di Monsieur Brun scompare e Monsieur Brun si isola di più e cerca di farla finita... La sua unica figlia Marion, lavora a Singapore, è preoccupata per la salute e la sua vita, ha optato per una casa di riposo ma Monsieur Brun è contrariato e allora Marion gli pone un' altra via di fuga che riguarda Madame Suarez, la portinaia...
Un giorno dinanzi alla porta dell' appartamento di Monsieur Brun appare Juliette, una bambina di dieci anni, in salopette, curiosa, saputella e pronta a cambiare la vita a Ferdinand... Qui mi fermo, altrimenti vi tolgo il gusto di leggere Madame Claudel è in un mare di guai...

Ci sono giorni in cui tutto vi sorride, in cui i pianeti sono allineati.


Madame Claudel è in un mare di guai è un cocktail di positività, di buon umore e ridona la voglia di vivere a tutte le persone e anche se si è un po' avanti con gli anni, la vita va sempre vissuta, apprezzata e a volte ti permette di ricucire alcuni rapporti distrutti o logorati dal tempo e ti regala delle nuove chance per pone rimedio ai tuoi errori.

I viaggi formano la gioventù


Madame Claudel è in un mare di guai è un libro che si divora in poche giornate, sono 220 circa di pagine e lo stile dell' autrice mi ha conquistato: fluido, semplice, lineare e realistico, che tratta dei temi, come quello dell' anzianità, con delicatezza e briosità.


Si tratta di un libro divertente, con dei personaggi ottantenni che nonostante l' età hanno ancora la voglia di vivere , a volte, l' età è solo una questione anagrafica e non si è mai troppo anziani per cercare nuove avventure, peripezie.

Personaggi adorabili, vivaci e semplici, Monsieur Brun è un personaggio all' inizio un po' scontroso e poco incline a fare nuove conoscenze ma pian piano inizia a vivere di nuovo, Madame Claudel una ottantenne giovanile e sempre pronta ad aiutare Ferdinand.
Madame Claudel è in un mare di guai è sicuramente un libro da leggere se volete passare delle ore in compagnia di un libro piacevole, dolce e brioso e al termine di questo libro apprezzerete il personaggio di Ferdinand, com'è successo alla sottoscritta che ci da molte lezioni di vita.

Madame Claudel è in un mare di guai è una lettura ironica, frizzante e briosa. Da leggere.

A presto,
Ella

P.s: Ringrazio la Casa editrice per la copia cartacea omaggiata

4 commenti:

  1. ciao, lo leggerò anche io. Spero che piaccia anche a me

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao =), grazie per il commento, spero che ti piaccia com'è piaciuto alla sottoscritta =), magari verrò a leggere la tua recensione!

      Elimina
  2. Ciao Ella!
    Sono d'accordo con ogni parola, Béatrice è troppo forte ^^

    RispondiElimina
  3. Ciao Ophelie =); grazie per il commento =), hai perfettamente ragione !

    RispondiElimina

Il nostro piccolo angolo, cresce grazie ai vostri commenti e alla nostra comune passione per la lettura.
Aiutateci a crescere, diventando un lettore fisso o dividendo i nostri articoli mediante il pulsante G+1.