giovedì 14 luglio 2016

Trilogia delle barriere, Le barriere della passione, La voce di Alejandro, Giovanna Mazzilli, Recensione

Buongiorno Readers,
oggi mi dedico alla recensione dei primi due libri, della Trilogia della Passione, i cui titoli sono Le barriere della passione e La voce di Alejandro, in cui si narra la storia d'amore di Amelia e Alejandro, scritto da Giovanna Mazzilli.
Trilogia delle barriere
 
 
Titolo
: Le barriere della passione 13 Gennaio 2015

La voce di Alejandro 22 Novembre 2015
Le barriere dell'anima 10 Giugno 2016
Autrice: Giovanna Mazzilli
Genere: Erotico Romance
Casa editrice: Self



Amelia ha venticinque anni, non è una super modella, fa un lavoro ordinario e frequenta
persone normali. E' una ragazza riservata, che crede di stare bene solo quand'è chiusa nel suo guscio protettivo. Alejandro invece sembra un uomo che non ha bisogno di chiedere nulla. Bello da morire e che intuisce da subito, ogni più intimo desiderio di Amelia. Quest'ultima non si rende conti che i limiti, creati dalla sua mente, ostacolano la sua vita e le impediscono di viverla in pieno, L'arrivo di Alejandro la confonderà spaventandola, ma per la prima volta in assoluto, la farà sentire viva. La trasgressione come cosi il valore e la sfrontatezza di quell'uomo, varcherà le sue barriere, arrivando fino al suo cuore. Alejandro si rifiuta di innamorarsi, rischiando di perdere l'unica donna che sente sua,
Riusciranno entrambe a lasciarsi andare e a capire che non esistono barriere cosi alte, se ad abbatterle è l'amore?



Alejandro non crede più nell'amore. Non riesce a dimenticare più un passato doloroso e vivido, che gli di fidarsi delle donne, Si trasferisce a Milano, lasciandosi alle spalle la sua famiglia e la sua vita a Madrid. Ha solo voglia di divertirsi, di ritrovare se stesso e lo fa cambiando donna ogni sera, Quando Amelia entra nella sua vita come un raggio di sole imprigionato tra le nuvole,, la passione che scatta tra loro sembra incontrollabile, eppure Alejandro non è intenzionato ad andare oltre. Ma l'amore ha il potere di abbattere tutte le barrire che innalziamo su noi stessi e nessuno può intralciarlo.
Alejandro riuscirà a dimenticare il dolore provato o perderà la donna giusta, l'unica cosa che è in grado di amarlo come lui vorrebbe ?

Amelia è la classica ragazza timida italiana, proveniente da una famiglia borghese, che  ama, protegge e supportano la loro bambina.
Amelia ha un rapporto molto stretto con la sua mamma, è questa l'ha portata a costruirsi un guscio esterno, che la protegge dal mondo che la circonda.
La protagonista di questo libro è molto timida, ha pochi amici e non riesce ad aprirsi facilmente con le sue persone, è  per questo suo essere introversa, che non riesce a relazionarsi con l'altro sesso.

Non ho mai rischiato nulla, Non mi sono mai messa in gioco. Ho sempre avuto una vita tranquilla, anzi ad essere onesta, dovrei dire noiosa.
Alejandro è il nome del personaggio maschile dei primi due volumi della Trilogia della passione. Alejandro è per metà spagnolo, si trasferisce a Milano, dopo una brutta delusione d'amore.
Al suo arrivo nella nuova città, non è più lo stesso ragazzo che sognava il grande amore, ma, adesso è un playboy che cambia ragazza ogni sera per divertimento, senza mai mettere di mezzo i sentimenti, in quanto il suo cuore, è chiuso in una fortezza.

Non esisterà più un Alejandro incompleto. Amelia mi ha dato la felicità vera. La purezza del suo spirito mi ha risollevato dal turbine cupo in cui ero piombato.
L'amore tre Amelia e Alejandro, nasce come una storia senza impegno, dove l'unico scopo è divertirsi, senza la complicazione dei sentimenti.
Questa relazione va bene, finché non entrano in gioco i sentimenti da parte della protagonista. Ma, quando quest'ultima, si accorge che per Alejandro è solo e sempre un gioco decide di lasciarlo.
Come reagirà Alejandro a questa decisione della protagonista femminile.
In questi due romanzi sono presenti molte scene hot, che sono descritte in modo scenografico, senza risultare volgare.
Il primo romanzo della Trilogia è raccontato da Amelia, invece, il secondo romanzo è raccontato dal punto di vista di Alejandro. Cosi, in questo modo l'autrice, ci narra la storia d'amore da entrambe i punti di vista.
La trama è ben costruita, in entrambe i libri si vede il percorso di crescita di entrambe i personaggi, superando le loro paure e le loro incomprensioni, fino a giungere ad un punto d'incontro, da cui partire per costruire il loro futuro insieme.
Forse, l'unica pecca che trovo è nel personaggio femminile di Amelia, che si lascia travolgere dagli eventi, senza mai cacciare un po' di carattere.
Lo stile dell'autrice è semplice e chiaro, utilizza un linguaggio di uso comune, che ti permette a pieno di apprezzare la bellezza di entrambe i romanzi.
La lettura è consigliata a tutti coloro che amano un romanzo d'amore con la giusta dose di erotismo.


A presto
Mary

Per entrambi i libri il voto è:

 Raccomandato



Nessun commento:

Posta un commento

Il nostro piccolo angolo, cresce grazie ai vostri commenti e alla nostra comune passione per la lettura.
Aiutateci a crescere, diventando un lettore fisso o dividendo i nostri articoli mediante il pulsante G+1.