sabato 29 ottobre 2016

Il mio angelo, Lina Giudetti, Recensione

Salve bookseller erranti,
oggi si chiude la settimana del Made in Italy, con il romanzo il cui titolo è Il mio angelo di Lina Giudetti ed è un self.
Titolo: Il mio angelo
Autrice: Lina Giudetti
Casa editrice: self-publishing
Genere: romance
Data di pubblicazione: 22 febbraio 2016



Aura è una ragazza molto complicata e segnata dal divorzio dei suoi genitori. A causa dell'abbandono del padre che si trasferì all'estero con la sua nuova compagna quando lei era ancora una ragazzina, ha sviluppato una profonda diffidenza nei confronti degli uomini che considera tutti dei gran bastardi e non ha mai voluto impegnarsi sentimentalmente con nessuno tanto che a ventitré anni è ancora illibata. I suoi unici interessi sembrano essere lo studio e il conseguimento di una laurea finché un giorno il destino non pone sulla sua strada Angelo, un trentacinquenne affascinante ed empatico che svolgendo la stessa professione di suo padre, l'odontoiatra, stravolgerà la sua vita al punto tale da spingerla a rivalutare ogni convinzione e preconcetto. Tra loro nascerà sin da subito una forte attrazione che porterà Aura a scoprire pian piano le gioie dell'amore e del sesso… Angelo le colmerà il vuoto che ha nel cuore donandole la tenerezza e la dolcezza di cui ha bisogno. Tutti i suoi drammi interiori tuttavia e il suo inconscio complesso di Elettra renderanno la sua vita ricca di alti e bassi finché non accadrà l'impensabile…



Il romanzo Il mio angelo racconta la storia d'amore tra Aura e Angelo.
Aura è una ragazza, con una profonda cicatrice nel cuore e nell'anima, l'abbandono da parte del padre quando è ancora solo una ragazzina, che l'ha portata ad essere la ragazza fragile che si impara a conoscere nel romanzo.
La protagonista è riuscita a costruire con molti sacrifici un apparente normalità, che la fa sentire più sicura verso il mondo circostante e gli uomini.
Ma, è tutta apparenza, perché Aura interiormente è una ragazza distrutta che non riesce ad rialzarsi ed andare avanti, poiché sono tante le cicatrici che le deturpano l'anima.




Mentii continuando a vergognarmi di ammettere di essere sempre stata chiusa ermeticamente davanti all'amore e poi, mi vergognavo di fargli intuire che ero ancora del tutto illibata anche se sapevo che non avrei potuto nasconderglielo per troppo tempo perché se la nostra storia fosse andata avanti, prima o poi lui avrebbe voluto fare l'amore con me e in verità anch'io iniziavo a desiderare che accadesse.



Angelo è il protagonista maschile della storia, è un odontoiatra, assume Aura come sua assistente.
E' un uomo complesso e misterioso, che cambia umore facilmente e non parla mai della sua famiglia.
Per Aura questo uomo diventa la colonna portante della sua vita, una persona a cui aggrapparsi, nei momenti difficili, nella vita della ragazza sono tanti.
E' tra i due nasce un amore, ma, non quello romantico, al contrario è malsano.
Ma, Aura riuscirà ad avere il suo agognato lieto fine?



 Come si poteva amare tanto una persona che al contempo si sentiva di detestare? Non avevo una risposta, sapevo solo che il dolore dell'anima era più potente e più devastante di qualsiasi male fisico. Angelo aveva spaccato il mio cuore in mille pezzi, eppure una grande parte di me desiderava e sperava ancora in una sua chiamata attraverso la quale si sarebbe magari scusato chiedendomi di tornare da lui perché senza di me non riusciva a stare e invece non mi richiamò né quello né gli altri giorni che seguirono. Era come se già non gli importasse più nulla di me.




Il mio angelo non è un semplice romance, ma, è romanzo completo...che tratta di una storia d'amore e di problemi reali della vita.
La trama è originale, per nulla scontata, anzi il lettore divora pagina dopo pagina.
I personaggi sono complessi e pieni di sfaccettature.
Lo stile dell'autrice è semplice, ma, ben costruito.
Personalmente, questo romanzo mi è piaciuto, per la gamma di emozioni che trasmette al lettore. Mi piace immensamente il personaggio di Aura con le sue fragilità, che in qualche modo cerca di andare avanti anche se la cosa non è semplice.
E, voi bookseller lo avete letto, questo romanzo?

A presto, Mary la libraia ritardataria


Apprendista libraia


2 commenti:

  1. Grazie mille per il tempo che mi hai dedicato leggendo e recensendo il mio romance :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lina, è stato un piacere leggere il tuo romanzo.

      Elimina

Il nostro piccolo angolo, cresce grazie ai vostri commenti e alla nostra comune passione per la lettura.
Aiutateci a crescere, diventando un lettore fisso o dividendo i nostri articoli mediante il pulsante G+1.