giovedì 6 giugno 2019

Rebel. Il deserto in fiamme di Alwyn Hamilton Recensione - Tu leggi? Io scelgo! -

Ciao lettori erranti, 

  anche questo mese ritorna l' appuntamento con la rubrica Tu leggi? Io scelgo!. Questa volta, ho curiosato tra le letture di Rosaria di Niente di Personale e grazie a lei ho iniziato una nuova trilogia, uscita qualche anno fa, di cui ho  letto recensioni entusiaste, ovvero la Rebel of the Sands, ma oggi vi parlo del  primo libro ovvero Rebel. Il deserto in fiamme, un libro davvero fantastico, favoloso e incredibilmente con alcune pecche ma da non perdere, per le sue atmosfere. Vi lascio qualche info e poi alla recensione:




Titolo: Rebel. Il deserto in fiamme  #1
Serie:   Rebel of the Sands
Autrice: Alwyn Hamilton
Casa editrice: Giunti
Genere: Fantasy
Trama: Amani non ha mai avuto dubbi: è sempre stata sicura che prima o poi avrebbe trovato una via di fuga dal deserto spietato e selvaggio in cui è nata. Andarsene è sempre stato nei suoi piani. Quello che invece non si aspettava era di dover fuggire per salvarsi la vita, in compagnia di un ricercato per alto tradimento.
Tiratrice infallibile, per guadagnare i soldi necessari a realizzare il suo sogno Amani partecipa infatti a una gara di tiro travestendosi da uomo. Tra gli avversari, il più temibile è Jin, uno straniero sfrontato, misterioso e affascinante. Troppo tardi Amani scoprirà che Jin è un personaggio chiave nella lotta senza quartiere tra il Sultano di Miraji e il figlio in esilio, il Principe Ribelle. Presto i due si troveranno a scappare attraverso un deserto durissimo e meraviglioso, popolato di personaggi e creature stupefacenti: come i bellissimi e pericolosi Buraqi, fatti di sabbia e vento ma destinati a trasformarsi in magnifici destrieri per chi abbia l'ardire di domarli; i giganteschi rapaci Roc; indomite donne guerriere dalla pelle color oro e sacerdoti capaci di leggere i ricordi altrui nell'acqua... Quando Amani e Jin si troveranno di fronte alle rovine di una città annientata da un fuoco di calore innaturale capiranno che la posta in gioco è più alta di quanto pensassero. Amani dovrà decidere se unirsi alla rivoluzione e capire se davvero quello che vuole è lasciarsi alle spalle il suo deserto.

                         RECENSIONE



  Amani è cresciuta  nel deserto, a Dustwalk,  una cittadina sabbiosa dove l' unica fonte di guadagno è una fabbrica di  armi, pistole e munizioni, dove essere un uomo  è semplice, mentre essere una donna, una ragazza,  è difficile, perché sembra che la vita sia decisa da altre persone, dove un uomo sposi più donne, avendo più mogli e uno zio si può sposare con una nipote, per Amani è un gesto inaccettabile  e scappare, fuggire,  è difficile, pericoloso. 
 Ma, Amani è  stanca di non essere libera, di vivere a casa della zia, sorella della madre morta, che l' odia e la tratta male, Amani racimola soldi, per scappare, fuggire e recarsi a Izman, la capitale,  la città di cui le parlava la madre, prima di morire, dove potrebbe essere libera. 
  Sicura di poter fuggire dalla città in cui è cresciuta e per realizzare il suo sogno: Amani è pronta a tutto, per fuggire, anche a travestirsi da uomo per partecipare a una gara di tiro, perché è abile a sparare con la pistola,  e vincere i soldi per raggiugere la capitale. Proprio qui, Amani incontra Jin, un misterioso, sfrontato e un ottimo avversario, la sua possibilità di scappare, ma Jin, in realtà, combatte al fianco del Principe Ribelle contro il Sultanato del Miraji. Amani e Jin, il Bandito dagli occhi blu e il Serpente dell'Est, si ritrovano a fuggire nel deserto, in groppa a un Buraqi, un cavallo formato dalla sabbia e dal vento, dal valore inestimabile, ma nel deserto i Buraqi non sono gli unici esseri magici e i pericoli sono dietro a duna di sabbia…

Non era una decisione. 
Era molto più di un desiderio. 
Era solo istinto. 
Un bisogno: dovevo sopravvivere.”

I personaggi sono uno dei punti di forza di Rebel. Il deserto in fiamme, entrambi mi sono piaciuti, li ho trovati ben costruiti e di grande impatto, fantastici.
    Amani è una protagonista forte, caparbia, determinata, coraggiosa  e pronta a fuggire per  essere libera, seguire la sua vita e proprio nel corso della sua avventura capisce che molte leggende, di quando era piccola, sono  vere, realtà.
Jin è un personaggio misterioso e , affascinante,  mi ha incuriosito molto, fin dalle prime pagine, quando ha fatto la sua prima comparsa, come avversario di Amani, quando appare come misterioso e pericoloso, al contempo, ma dietro ciò si nasconde un animo ribelle, pronto a tutto per salvare il Principe Ribelle.


  Un altro punto di forza è il mondo creato dalla Hamilton:  fantastico, magico e pieno di sabbia
, con creature magiche reali, che compaiono sotto gli occhi del lettore, durante la lettura, all' improvviso, senza previso: Incubi che si nutrono  di paure e sono in grado di far morire qualcuno,  Buraqi, cavalli alati nati dal vento e dalla sabbia e molti altri ancora, tutti da scoprire e imparare a conoscere.
  
Creature che potevano succhiarti via l’anima.
 Ora che i miei occhi si erano abituati al buio, riuscivo a vederli scorrazzare sulla sabbia, le ali nerborute agitarsi nell’oscurità.
 Si nutrivano di paura, invece che di carne e sangue.




   Lo stile della Hamilton è veloce , -  tutto si svolge velocemente- sotto ai miei occhi in poche righe,
descrizioni brevi e asciutte, ma serrato, coinvolgente, in grado di tenermi incollata alle pagine del libro,  dall' inizio  alla fine, un po' frettolosa. 

   Nonostante  ciò, le atmosfere magiche e pagine ricche di azione e scontri adrenalinici,  
ho trovato le descrizioni  descritte in poche righe, veloci, sbrigative,  mi sarebbe piaciuto qualche dettaglio o informazioni in più,  qualche riga in più per comprendere maggiormente l' ambiente geografico o una mappa per comprendere, di più, il viaggio intrapreso da Amina e Jin.

Complessivamente,  Rebel. Il deserto in fiamme è una storia da leggere, unica e coinvolgente, dalle prime pagine fino alla fine, ricco di adrenalina e pieno di azione, dall' atmosfera magica e ricca di magia, pieno di avventure e susseguirsi di scontri che tolgono il fiato, a chi sta leggendo questa storia!
 Assolutamente da leggere!

⭐⭐⭐⭐


Allego il calendario di questo mese: 



Ella

10 commenti:

  1. Mi è piaciuto tanto questo libro!

    RispondiElimina
  2. Mmm...non è un genere che leggo volentieri ma la tua recensione è molto bella. Complimenti.

    RispondiElimina
  3. Ho sentito solo pareri positivi, tuttavia non è il mio genere.

    RispondiElimina
  4. sto leggendo questa trilogia (finisco il terzo proprio in questi giorni) con un gruppo di lettura e concordo in pieno con il tuo giudizio. Bello, accattivante e forse troppo sbrigativo

    RispondiElimina
  5. Ho letto molti pareri positivi di questa serie, e sinceramente mi incuriosisce, solo che essendo una trilogia, lascio perdere perché ne ho davvero tante da finire

    RispondiElimina
  6. ci riprovo, oggi non riesco a postare i commenti.
    dicevo che ho finito ieri il terzo libro e ho adorato tutto. concordo con il tuo parere e anche se il primo volume è breve per me è pereftto così. spero che anche successivi possano piacerti.

    RispondiElimina
  7. Messo in TBR da un po' e giuro che lo leggerò! :)

    RispondiElimina
  8. Io Fantasy è un genere che non sempre apprezzo, ma questa serie l'ho adorata|

    RispondiElimina
  9. Il libro mi è piaciuto tantissimo e tranquilla, gli altri due libri sono ricchissimi di descrizioni!!!

    RispondiElimina
  10. Letto un paio d'anni fa e piaciuto molto, ora devo solo trovare il tempo per proseguire la serie

    RispondiElimina

Il nostro piccolo angolo, cresce grazie ai vostri commenti e alla nostra comune passione per la lettura.
Info sulla Privacy